55° BRG. ROSSELLI
 
   
   


ALBINO PREVITALI

Membro del PCI dello stabilimento Dalmine a Dalmine (BG), ricercato assieme ad altri operai si rifugia in Val Taleggio.

Viene catturato alla Baita La Pianca al Culmine di S.Pietro.

Si salva dalla fucilazione a Barzio grazie alle dichiarazioni resa da Mina che lo scagiona assieme agli altri suoi compagni.

Incarcerato prima a Como e poi a Bergamo uscirÓ dal carcere nei giorni della Liberazione.