55° BRG. ROSSELLI
 
   
   

PIERO MAGNI "PIERO"

Medico di Introbio, tra i primi organizzatori delle bande nelle valli della valsassina.

Subito dopo l'8 settembre diventa il custode delle chiavi dei rifugi della Valsassina, resterÓ sempre in valle collaborando con Cerati alla ricostruzione delle formazioni nella primavera del '45.

ComanderÓ il plotone di esecuzione che fucilerÓ il comandante fascista Comelli al Cimitero di Introbio, luogo in cui erano stati precedentemente fucilati 6 dei partigiani catturati durante i rastrellamenti del '44.